Pubblicato in: Cheltenham-England, United Kingdom

Cucine dal mondo a Cheltenham: dal Giappone allo Sri Lanka tutti i posti da non perdere

La cosa che più mi piace di Cheltenham è la varietà di ristoranti che ci sono, non solo ristoranti in cui poter assaporare la cucina inglese ma anche quella proveniente da altre parti del mondo. Nel centro di questa cittadina inglese si trovano tantissimi ristoranti, tutti diversi tra loro e che spiccano per qualità differenti. Se nello scorso post dedicato a Cheltenham vi ho parlato dei miei tre post preferiti è arrivato il momento di parlarvi di quelli in cui poter assaggiare cibi provenienti dal resto del mondo. Ecco i miei consigli.

The Coconut Tree-Sri Lanka

Sono venuta a conoscenza di questo ristorante con cucina dello Sri Lanka grazie a Instagram e al suo famoso cocktail servito in un bicchiere a forma d’elefante. Ma prima di parlavi di questo famoso elefante c’è da dire che il locale è molto carino, una chicca di Cheltenham poco fuori dal centro, nel quartiere chiamato San Paul.

Premetto che non sono amante del cibo molto piccante, ma non vedevo l’ora di provare la cucina dello Sri Lanka, ne ho molto sentito parlare e vi consiglio di non farvi frenare dalla paura di non gradire. I piatti sono tutti molto affascinanti. Il personale è pronto a spiegare tutti i piatti in quanto il menù, per chi non ha mai avuto contatto con questa cultura, può risultare piuttosto difficile. Si tratta soprattutto di piatti piccoli, da condividere. Sono piatti che richiamano lo street food dello Sri Lanka. Mi piace molto il cocco, anche l’olio, l’acqua ed il latte per cui ho apprezzato molto i piatti che avevano questi ingredienti. La cucina dello Sri Lanka è caratterizzata dall’uso del cocco e tutti i suoi derivati.

Ho assaggiato: l’Egg Hooper un pancake servito in una bowl fatto con latte di cocco e aggiunta di cipolle caramellate e cannella. Il cheesy combo, il fat sister (con la zucca) e il Kotthu vegetariano. Il Kotthu è uno dei piatti più famosi dello Sri Lanka composto da riso mixato con carne, verdure, uova e tanto altro. Le porzioni del kotthu sono molto abbondanti.

I cocktail sono tutti molto affascinanti, ma se siete alla ricerca dell’elefante come me allora dovete stare attenti e scegliere il cocktail che ha il simbolo dell’elefante. I prezzi sono nella media ed è preferibile prenotare. Si po’ fare molto facilmente sul loro sito.

Per una sera mi sono sentita in Sri Lanka, sicuramente ci tornerò.

IMG_E6663.JPG

IMG_E6660.JPG

IMG_E6667.JPG

IMG_E6671.JPG

Koj-Giappone

Un’altra sera, invece, mi sono ritrovata in Giappone degustando i piatti del Koj Restaurant che si trova proprio in centro su Regent Street. Anche questa volta il menù non è stato molto semplice da interpretare, forse perché sono sempre stata abituata a scegliere solo il sushi, magari con il menù All you can eat. Invece, il Koj restaurant offre più piatti innovativi giapponesi, discostandosi un po’ dal classico sushi. Il loro logo è proprio No Sushi.

I prezzi sono un po’ elevati (come sempre del resto nei ristoranti giapponesi di qualità), ma vale la pena assaggiare un pò di tutto per non rimanere delusi. Questo è possibile scegliendo il menù per due da condividere. Con circa £50 si possono assaggiare varie pietanze. Sono compresi due appetisers, due buns e due grazing dishes con due side. Ho assaggiato gli edamame, il bun con tempura shell crab e quello con il crispy cauliflower. Come portate principali sea bream sashimi e come contorno rice and mayo. Sono porzioni molto piccole ma credo che optare per il menù dia l’opportunità di assaggiare più piatti condividendoli. Quello che ho preferito è stato senza dubbio il bun. È un piccolo panino dalla consistenza gommosa con dentro l’ingrediente da te scelto.  Locale molto carino e accogliente. Durante i weekend è preferibili prenotare.

IMG_E5037.JPG

Fat Toni’s- Italia

Se siete in cerca della pizza, poco più avanti del ristorante giapponese sempre in Regent Street c’è Fat Toni’s. Le pizze che ci sono in vetrina sono molto invitanti, il locale un po’ meno. L’opzione migliore è quella di fare un take away e mangiare la pizza al parco. Da italiana amante della pizza non potevo non assaggiare la pizza di questo posto che viene tanto decantato come il migliore.

Essendo italiana sono molto esigente e posso dire che l’impasto è molto buono ma troppo croccante per i miei gusti. Gli ingredienti non saranno come quelli che si trovano sulla pizza fatta a Napoli ma non sono male. Esiste la pizza di dimensioni normali e quella extra large che può essere condivisa e di vari gusti. I prezzi sono un po’ elevati ma, dopotutto, in Inghilterra spendere £10 per una margherita non è affatto molto.

(Se siete amanti della pizza vi consiglio quella di The Bottle of Sauce).

IMG_E7702.JPG

IMG_E7704.JPG

Turtle Bay- Jamaica

Trattandosi di una catena potete trovare questo ristorante in varie città inglesi. Mi piace moltissimo l’atmosfera e le decorazioni di questo locale che richiamano molto i bar sulle spiagge jamaicane. È proprio la cucina jamaicana che si può assaporare da Turtle Bay. La lista dei cocktail è molto variegata e vi consiglio di venire qui per un aperitivo o un after dinner e fermarvi al bancone per sorseggiare qualche specialità.

Trattandosi di cucina jamaicana il piccante è un po’ ovunque. Anche se nel menù non viene specificato i piatti sono tutti un po’ piccanti alla base. Ho assaggiato varie insalate di quinoa e anche i panini vegetariani caratterizzati dal buonissimo halloumi. Prezzi nella media. Il locale e anche la cucina valgono una visita. Durante il weekend conviene prenotare. SI può fare semplicemente online sul loro sito.

IMG_E6525.JPG

IMG_E6515.JPG

Falafel King- Turchia

Non mangiando più la carne e non essendo amante del kebab devo dire che Falafel King è il posto adatto a me. Non parlo di un locale in cui fermarsi la sera per una cenetta “romantica”, ma di un posto in cui ordinare un’ottima pitta o wrap (o anche panino) con dentro delle falafel fatte in casa spettacolari. Poco prima del centro di Cheltenham si trova questo locale molto informale dove poter gustare ottime falafel a prezzi giusti. Un wrap con le falafel e tutti i contorni possibili e immaginabili compreso di salse varie (e ovviamente di hummus) costa £7.

IMG_6693.JPG

Rimanete connessi per il mio prossimo articolo dedicato alla cittadina inglese di Cheltenham.

POTREBBE INTERESSARTI

I miei tre posti preferiti a Cheltenham in cui mangiare

Un pensiero riguardo “Cucine dal mondo a Cheltenham: dal Giappone allo Sri Lanka tutti i posti da non perdere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...