Pubblicato in: Italy

Vaticano Full Day Plus: alla scoperta del Vaticano e di Castel Gandolfo

Le ricchezze che possiede Roma non finiscono mai ed ogni volta riesce sempre a stupirmi. Ho vissuto a Roma per 4 anni ma non avevo mai visitato con cura i Musei Vaticani, un luogo emblema dell’arte italiana, luogo che ogni giorno viene visitato da milioni di persone. Grazie alle iniziative promosse proprio dallo Stato Vaticano quest’anno ho deciso di scoprire i tesori di Roma, quelli che non avevo mai avuto l’opportunità di scoprire. Dal 2014 sono state anche aperte le Ville dei Papi di Castel Gandolfo, luogo che avevo già visitato per il suo lago, ma senza fare tappa alle residenze papali.

8.JPG

Ogni sabato dell’anno è possibile prendere un treno che dall’antica stazione dello Stato Vaticano porta direttamente a Castel Gandolfo e fa parte dell’itinerario giornaliero che prevede la scoperta dei musei vaticani, dei giardini vaticani e di Villa Barberini. Sono tante le opzioni tra le quali si può scegliere, puoi consultare quella più adatta a te sul sito ufficiale dei Musei Vaticani. Tutti i pacchetti prevedono un’intera giornata alla scoperta dei tesori della Chiesa a partire da 40 euro a persona, compreso di treno a/r e di tutti gli ingressi.

La mia scelta è stata Vaticano Full Day Plus, un pacchetto completo con guida all’interno dei musei vaticani, dei giardini e anche della Villa Barberini che viene visitata a piedi, a differenza del pacchetto standard che comprende la visita della villa con un trenino elettrico, mezzo sicuramente molto più veloce e pratico per quelle persone a cui non piace molto camminare, ma che ti preclude di vedere alcune delle zone più belle della Villa.

Musei Vaticani

La giornata ha inizio alle ore 8.00 presso i musei vaticani. Tutti coloro che acquistano questi pacchetti avranno la possibilità di saltare la fila e di entrare direttamente nei musei per iniziare la visita. La mia comprendeva anche una guida che ci ha portato alla scoperta delle curiosità dei musei vaticani e delle sue bellezze (i pacchetti standard prevedono solo l’audioguida). Tutti sono sempre concentrati sul raggiungimento della Cappella Sistina (che sicuramente è il capolavoro rinascimentale per eccellenza ed è bellissima), ma sono tanti i tesori che non sempre vengono considerati. Io sono rimasta particolarmente colpita dagli arazzi e dalla galleria dedicata alle cartine geografiche.

7.JPG

Giardini Vaticani

Sapevate che della famosa cupola di San Pietro si può avere anche un’altra prospettiva? Ebbene sì, la prospettiva che si può ammirare dai giardini vaticani, distese di prati che fanno da contorno alla bellissima chiesa di San Pietro. Esistono tante tipologie di giardini per esempio quello tropicale e quello all’italiana. Inoltre, proprio nei giardini si può ammirare una copia della grotta di Lourdes, molto affascinante.

10.JPG

La visita ai giardini è molto veloce, avere una guida che ti permette di comprendere quello che stai vedendo è davvero interessante, diventi un visitatore più attivo che è in grado poi di poter ricordare precisamente tutto quello che ha visto ed ascoltato. Ma, ci sono anche dei lati negativi. Una guida ti conduce nei posti che pensa siano i più belli da vedere, ti lascia spazio per fare foto nei punti che pensa siano i migliori, ma a volte è anche bello perdersi alla scoperta di un luogo e fermarsi anche per 10 minuti nello stesso punto per scattare più di una foto e cogliere la giusta angolazione, cosa che per me è fondamentale. Ma d’altronde non è sempre possibile avere tutto! I tempi sono davvero molto brevi perché è tutto incastrato per permettere al visitatore di ammirare più cose possibili e il tutto dalle 8.00 di mattina alle 14.30 circa.

11.JPG

La stazione dei treni del Vaticano è proprio nei giardini ed è per questo facilmente raggiungibile. Un treno dedicato proprio a questi pacchetti trasferisce tutti i visitatori alla stazione di Castel Gandolfo da dove poi un pullman porterà su al paese per poter proseguire la visita alla scoperta dei tesori della chiesa.

Villa Barberini

14.JPG

Percorrendo il bellissimo paesino di Castel Gandolfo, tra case, trattorie tipiche e scorci di lago, si arriva alla Villa Barberini, la villa di Domiziano che si estende quasi fino ad Albano Laziale, vicina cittadina che si può intravedere dalla fattoria, parte integrante della villa. Si può visitare il suo immenso giardino ma non l’interno (destinato al soggiorno del Papa ma quasi mai utilizzata). La visita a piedi della Villa mi ha permesso di poter ammirare anche i luoghi più nascosti. I terrazzamenti che danno sul paesaggio collinare sono stati voluti da Domiziano e l’unica regola era di non costruire nulla che potesse offuscare la vista. Ed infatti così è stato. Viali alberati si alternano a bellissimi panorami e luoghi che un tempo erano dedicati a vari attività, come i resti del teatro di Domiziano, le terme e il viale di ortensie che costeggia le vasche che prima erano colme d’acqua e ninfee. Il luogo che maggiormente mi ha colpito è un po’ nascosto e si tratta del giardino con la fontana e le ninfee in cui si recava sempre Papa Giovanni Paolo II per pregare e dare da mangiare ai pesci. Un luogo che mi ha davvero dato pace e tranquillità.  Un altro luogo davvero incredibile è il cripto portico che era lungo ben 300 m ed oggi solo 120. Rimane ancora qualche stucco originale e le incisioni di coloro che erano stati accolti qui per rifugiarsi dalla guerra. E poi i giardini informali, la fontana con i segni zodiacali, statue, distese di fiori e gli stemmi dei vari Papi.

21.JPG

12.JPG

Camminando tra i giardini di questa villa si ha la possibilità di immaginare davvero i Papi che hanno trascorso molti dei loro giorni qui, riflettendo e pregando. Tutti questi tesori però mi hanno anche fatto pensare a quanto la chiesa sia ricca e a quanto potrebbe fare per risolvere molta della povertà che esiste nel mondo. Forse sono solo dei pensieri superficiali che non considerano la complessità della società nella quale viviamo, ma questa visita mi ha portato a tante riflessioni tra cui anche questa.

15.JPG

Palazzo Apostolico

Una volta lasciato la guida la visita termina al Palazzo Apostolico, nella piazza principale di Castel Gandolfo, visita inclusa nel biglietto e che prevede anche l’audioguida.

Alle ore 17,20 dalla stazione di Castel Gandolfo parte il treno che riporta a Roma e precisamente alla Stazione di San Pietro.

Il centro di Castel Gandolfo è ricco di ristoranti in cui poter assaggiare la cucina tipica romanesca. Io vi consiglio “Hosteria La Fraschetta” (Corso della Repubblica 58), prezzi nella media e cibo genuino.

17.JPG

Se siete interessati ad uno dei pacchetti per la visita dei Musei Vaticani, Giardini Vaticani e di Villa Barberini vi consiglio di visitare il sito ufficiale www.museivaticani.va e di prenotare con largo anticipo la vostra visita perché, soprattutto nel periodo estivo l’affluenza è molta e l’unico giorno disponibile è il sabato.

Grazie a mia zia per essere stata la mia compaga di viaggio per questa avventura!

ENGLISH

Rome is rich of treasures and everytime I come back there is something new to discover. I lived in Rome for 4 years and I had never visited the Vatican Museums before the occasion given by the Vatican State with its day trips that let you discover the tresasures of the church in Rome: Vatican Museums, Vatican Gardens and and Villa Barberini in Castel Gandolfo.

On their official website www.museivaticani.va  you can choose the best tour. My choice was Vaticano Full Day Plus. The visit started at 8 am at the Vatican Museum with a special ticket (skip the line) and a guide that lead us through the beauties of the Museums. Everyone wants to see the Cappella Sistina but there are a lot of other important and amazing works to see as the Arazzi and Maps gallery, the ones I liked more than the others.

19.JPG

The visit continued in the Vatican Gardens where you can have a different prospective of the famous St Peter cupola. There is the tropical garden, the Italian garden and also a copy of the Lourdes grotto. Not far from the gardens there is the train station where a special train drove us straight to Castel Gandolfo.

Castel Gandolfo is a very nice town not far from Rome where there are traditional restaurants, churces and view of the lake. After walking along the town center you reach the famous Villa Barberini, the villa of Domiziano. With this day trip tour you can visit the villa for 2 hours discovering even the hidden treasures. If you don’t like walking you can choose the tour that let you visit the villa by an electical train.

16.JPG

I really enjoyed walking through the gardens of the Villa, tree-lined avenue, flowers, views, the ruins of Domiziano theatre, the ancient thermal baths and then the place I liked more than the others: the garden with the fountain and the water lilies. This was the favourite place of Pope Giovanni Paolo II. He came here to find peace and to pray. Then there is the informal garden, the cripto portico that was long 300 m and now it’s 120 m. There are still the engravings of those who hid themselves there during the Second World War. The visit ends at Palazzo Apostolico with an audioguide.

13.JPG

At 17,20 there is the train to come back to Rome at St. Pietro train station.

It was a very long day but thanks to the guide I have really had a full immersion in the story of Rome and its Popes and church. I loved those places but I have also thought about the fact that the church has so many treasures that could use to help the poors in the world. Then having a tour with a guide it’s so interesting but it’s also limitating when you want to stop in a precise place to take pictures and you can’t because there isn’t enought time.

SAM_9467.JPG

SAM_9475.JPG

Anyway, if you would like to visit Vatican Museums, Vatican Gardens and Villa Barberini in Castel Gandolfo the best way is to book one of the tours offered by the Vatican State. The prices are from 40 euros per person (Vatican Full Day Plus costs 66 euros) and it’s better to book in advance because the only day available is Satuday.

Annunci

29 pensieri riguardo “Vaticano Full Day Plus: alla scoperta del Vaticano e di Castel Gandolfo

  1. Grazie a te, piccola! Tu sei stata una guida speciale, forte, competente, resistente, con tanto entusiasmo e tanta voglia di scoprire gli antichi tesori che, dopo averlo tanto sognato, erano lì, a portata di mano.
    Alla prossima!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...