Pubblicato in: Europe

Lisbon Up&Down

Con l’arrivo di Ryanair a Napoli il mio primo pensiero è stato quello di progettare un viaggio in una delle destinazioni europee che ho sempre sognato visitare e dopo tanti preventivi fai da te e indecisioni ho scelto Lisbona. Non ero mai stata in Portogallo ed ho pensato, perché no? Voglio immergermi completamente nelle tradizioni portoghesi visitando la capitale estrema del continente europeo. Rinomata per essere piuttosto economica e vivibile Lisbona è una di quelle città che solo negli ultimi anni è diventata una meta gettonata per i turisti. In passato la sua posizione la rendeva una delle città più importanti per il commercio e per le spedizioni di conquista e di scoperta del mondo. È proprio da Lisbona che Vasco da Gama è partito alla scoperta dell’India. Non vi nego che la mia scelta è ricaduta su Lisbona anche perché avevo un grande desiderio: vedere l’oceano. Ebbene sì perché la costiera vicino alla città affaccia proprio sull’oceano Atlantico, mentre le acque che si vedono di fronte la città sono del fiume Tago. E così, aspettando il famoso viaggio della vita in America ho deciso di fare un salutino all’oceano.

Lisbona è davvero una città tutta da scoprire e da capire. Infatti, quando ho comprato la guida per studiare la città ho avuto qualche piccola difficoltà iniziale, salite, discese, colline, oceano, fiume, funicolari, tram. Un insieme di quartieri differenti ad altezze differenti. Solo visitando una città si può davvero comprendere come è fatta e che cosa la caratterizza, ma prima, bisogna studiare ed è quello che faccio sempre prima di partire. Pensando a Lisbona vengono in mente due cose: i tram antichi che sono ancora utilizzati come mezzo di trasporto e la Torre di Belém. (Per quando riguarda la sua tradizione culinaria, ve ne parlerò nel prossimo post).

IMG_1933.JPG
Santa Apolonia

Dove alloggiare

A Lisbona sono tantissimi i B&B e gli ostelli che ti permettono di soggiornare spendendo poco. Io però ho optato per un appartamento prenotato su Airbnb. Sapevate che se vi iscrivete sul sito di airbnb e invitate un vostro amico potrete avere uno sconto sulla vostra prenotazione?

Il mio appartamento si trovava vicino alla stazione dei treni e della metro di Santa Apolonia, un’ottima posizione per qualunque tipo di spostamento ed anche per raggiungere il centro a piedi, essendo vicinissimo al quartiere Alfama.

Dall’aeroporto al centro della città: i mezzi di trasporto di Lisbona a piccoli prezzi.

L’aeroporto di Lisbona dista pochi chilometri dal centro della città e questo la rende ancora di più una meta facile da raggiungere. La metro rossa collega l’aeroporto al centro della città con solo 1,45€. È il modo più veloce subito dopo i taxi che comunque sono molto economici, 10€ per raggiungere il centro, compreso del sovrapprezzo per il bagaglio. L’aeroporto è piccolo, costituito da due terminal quindi non è difficile orientarsi.
I mezzi pubblici di Lisbona non sono molto sviluppati, le metro sono un po’ lente e collegano solo alcune zone della città a causa della sua caratteristica pianta e, soprattutto al centro tra le strette vie, sono pochi gli autobus e i tram che circolano. I tram sono molto caratteristici perché sono proprio quelli antichi che venivano usati una volta come mezzo di trasporto. Il numero 28 è diventato una vera e propria attrazione turistica perché è il modo migliore per fare un giro tra le vie del Bairro Alto e passare a pochi centimetri di distanza dalle case colorate ricoperte dalle famose azulejos, altro elemento caratteristico della città. Il prezzo del biglietto è sempre 1,45€ e il tragitto da Praça Martin Moniz attraverso il Bairro Alto, Baixa-Chiado e Alfama dura circa 45 minuti. C’è sempre la fila, ma ne vale la pena. Un altro mezzo di trasporto che collega le varie colline di Lisbona è la funicolare. Le più caratteristiche sono Elevador da Gloria e elevador da Bica. Nonostante anch’esse sono parte della storia della città, il biglietto ha sempre lo stesso costo.
Simile alla Oyster card londinese a Lisbona si deve acquistare la carta Vivegam (0,50€), è possibile caricare un abbonamento giornaliero di 6,15€ che permette di poter prendere qualsiasi mezzo di trasporto. 10,25 € è invece il costo del giornaliero che permette di prendere anche i treni suburbani.

IMG_1932.JPG
Santa Apolonia

 

IMG_1989.JPG

IMG_2147.JPG

IMG_2261.JPG

Cosa visitare a Lisbona: i quartieri tipici tra salite e discese.
– Alfama
– Baixa-Chiado
– Bairro Alto
– Rossio/Restauradores
– Belém
Alfama

L’Alfama è l’antico quartiere arabo che conserva ancora una certa atmosfera suggestiva. È il quartiere che mi è piaciuto più di tutti per i suoi vicoli già addobbati a festa in onore di Sant’Antonio, patrono della città di Lisbona. I festeggiamenti iniziano il primo Giugno per terminare il 13. Le vie sono tutte in salita e in discesa, è un labirinto di vicoli in cui perdersi alla scoperta della città. Credo che sia stata la prima volta in cui ho visitato una città senza riuscire a capire bene le sue vie. È stato divertente mettersi in gioco alla ricerca della via giusta per raggiungere le destinazioni del nostro itinerario. Santa Luzia e il suo belvedere sono una meta da non perdere e da qui si raggiunge, in discesa, la cattedrale di Lisbona Sè Cathedral, o in salita il castello Sao Jorge.
Vicino alla cattedrale vi è la chiesa di SantoAntonio con le reliquie. Nessuno degli edifici di Lisbona è quello originario perché la città fu colpita da un tremendo terremoto nel 1755. La città è stata poi ricostruita cercando di richiamare le strutture originarie. Ma, ancora oggi, nei pressi della cattedrale vengono ritrovati reperti.

IMG_1938.JPG
Alfama
IMG_1953.JPG
Alfama
IMG_1978.JPG
Sè Cathedral

IMG_1982.JPG

Bairro Alto

Il Bairro Alto è facilmente raggiungibile con il famoso tram numero 28. Le salite sono tante e molto ripide ma ogni edificio è una bellezza da ammirare e fotografare. Anche se molti sono antichi la ceramica caratteristica li rende unici. Qui è possibile mangiare in localini molto carini, alcuni rispecchiano la cultura africana che è intrinseca soprattutto in questa zona di Lisbona. Se preferite gli spostamenti con la metro, arrivando a Restauradores, potrete prendere l’Elevador do Gloria e arrivare direttamente a Bairro Alto.

IMG_2006.JPG
Bairro Alto

IMG_2010.JPG

Baixa-Chiado/Rossio/Restauradores

Questa area di Lisbona possiede la fermata della metropolitana. Da qui potrete raggiungere facilmente la famosa Praca do Comercio, una bellissima piazza che affaccia sul fiume Tago e dalla quale è possibile ammirare il bellissimo ponte rosso 25 de Abril. A tutti ricorderà il Golden Gate di San Francisco. Pensate che quando fu costruito negli anni ’60 era il più lungo d’Europa. La imponente statua del Cristo Rei si trova proprio dall’altra sponda del fiume, come se volesse sorvegliare su tutti coloro che attraversano il ponte. Direttamente da questa piazza si imbocca la via pedonale più lunga di Lisbona, Rua Augusta, una strada ricca di negozi e di ristoranti. Percorrendola tutta si arriva direttamente a Placa Pedro IV o meglio conosciuta come Rossio. Proseguendo si raggiunge un’altra piazza, Restauradores su cui affaccia l’Hard Rock di Lisbona, per tutti gli amanti come me.
Nel quartiere Chiado è possibile prendere una delle funicolari più pittoresche: Elevador da Bica.

IMG_2009.JPG
Bairro Alto
IMG_2098.JPG
Restauradores
YDXJ0539.jpg
Rossio
IMG_2117.JPG
Rossio
YDXJ0565.jpg
Comercio

Belèm

Questo quartiere di Lisbona si trova un po’ più distante dal centro. É raggiungibile con il treno da Cais do Sodrè o con il tram numero 15 da Praca do Comercio. Il lungo fiume che si percorre per raggiungere la famosa Torre di Belèm è davvero bellissimo. Si può ammirare il ponte 25 de Abril e anche gli altri monumenti che si affacciamo sul Tago, come per esempio il Padrao Colleccao Berardo. Questo monumento a forma di prua di una nave celebra le grandi scoperte. Si può salire in cima per godere di un bel panorama. Anche la torre di Belem si può visitare. È considerata il capolavoro dello stile manuelino. Un tempo si trovava su un isolotto sul fiume che la divideva dal quartiere di Belèm. Proprio da qui partivano le spedizioni e la sua funzione era quella di proteggere la città. Il suo nome significa Betlemme, in onore di una cappella dedicata a Santa Maria di Betlemme che sorgeva poco distante da lì e dove ora sorge il maestoso Mosteiro dos Jerònimos. Tra le sculture e le tombe di coloro che contribuirono a fare la storia del paese (come Vasco da Gama) questo monastero viene considerato il monumento che più fra tutti racchiude l’identità portoghese. È davvero maestoso. Belèm in generale è un quartiere molto tranquillo e che merita una visita.

IMG_2177.JPG

IMG_2204.JPG

YDXJ0604.jpg

IMG_2296.JPG

L’oceano: Cascais

Finalmente, dopo tanto tempo, ho visto l’oceano! Cascais è una località che dista solo 40 km da Lisbona ed è facilmente raggiungibile con il treno dalla stazione Cais do Sodrè (2,20 euro solo andata, biglietti caricabili sulla card Vivegam). Il tragitto dura solo 40 minuti e dal finestrino del treno si può ammirare la costa, il fiume che a un tratto si trasforma in oceano. Le spiagge di Cascais sono piccoline e molto affollate d’estate, ma vicinissime alla stazione dei treni. Da un lato ci sono le spiagge dall’altro s’imbocca la via del centro del paesino, molto caratteristico. Le cose che mi hanno colpito di più di questo mio incontro con l’oceano sono state, il freddo delle sue acque (una cosa che mi aspettavo) e la differenza del colore e della consistenza della sabbia. Il senso d’immensità che regala l’oceano è davvero grandioso. Sarei voluta rimanere lì per giorni.

Se si hanno più giorni a disposizione, si possono raggiungere anche altre località, con altri tipi di spiagge anche più selvagge, come per esempio: Caparica, Ursa e Grande.

 

Lisbona è stata davvero una sorpresa, solitamente quando parto per un viaggio che ha come destinazione una città europea so cosa aspettarmi, ma in questo caso è stato diverso e forse per questo ancora più bello. Ad ogni modo, penso che tornerò in Portogallo, alla scoperta di nuove città e magari di nuove località sull’oceano.

 

Non perdete il mio prossimo post dedicato alle tradizioni culinarie di Lisbona.

 

IMG_2044.JPG

IMG_2048.JPG

IMG_2081.JPG
Cascais

 

ENGLISH

When the airline company Ryanair arrived in Naples I have started thinking about the possible European destination to reach, one of the ones I have always wanted to visit. After a lot of researches I have booked a flight for Lisbon. I had never been in Portugal before and I liked the idea to lose myself in the city of Lisbon, the most western of Europe. In the past Lisbon was really important for its location, perfect for trading and discovering new countries. In fact, Vasco da Gama left from here when he went to India. To be honest, another reason why I chose Lisbon is because I wanted to see the Ocean (before my daydream trip to America) not far from the center, just 20 minutes by train there is the Atlantic Ocean. The waters you can see from the city belong to the river Tago.
Lisbon is a city full of surprises and when I bought the travel guide to study it I found some difficulties to understand its map. Ups and downs, hills and plains, funicolar and trams. Each borough is particular and has a different high. Among the others symbols of Lisbon the most important are: the old trams that are still used as a mean of transport and the famous Tower of Belèm. (In the next post I’ll talk you about its traditional and symbolic dishes).

IMG_1930.JPG
Santa Apolonia

IMG_1970.JPG

Accommodation

Lisbon is full of B&B and hostels where you can pay less to sleep in the city center.

But I have decided to rent a flat on Airbnb website. Do you know that if you subscribe to the website and you invite a friend you can have a discount for your reservation?

My flat was near Santa Apolonia train and metro station. It was a perfect location because it was near means of transport and also near Alfama district. By feet I reached the city center easily.

IMG_1947.JPG
Alfama

How to get to the city center: means of transport in Lisbon

The airport of Lisbon is not far from the city center and you can reach it easily with the means of transport. The easiest is the taxi that it’s really cheap compared to other European countries. Only 10€ to reach the city center. Then there is the metro (red line) that leads you straight to the center, with only 1,45€.

The means of transport are not so efficient. The metro doesn’t cover all the boroughs especially in the city center due to its particular map but there are trams and buses. Trams are really typical and they are the ones used in the past. The most famous is number 28 because it’s route. This is the best way to visit the narrow and steep streets of Bairro Alto moving quickly close to the tiny doors of the colourful houses covered by the famous symbol of Lisbon:azulejos. The route from Praça Martin Moniz to Bairro Alto, Baixa-Chiado and Alfama lasts 45 minutes and the price is always 1,45€. There is always the queue but it’s worth it.
Another typical mean of transport that simplify the journey from a borough to another is the funicular railway. There are some in Lisbon and the oldest and the most characteristic are Elevador da Bica and Elevador Gloria. Even if they have become a tourist attraction the cost of the ticket is always the same.
London has the Oyster card and Lisbon has the Vivegam Card that costs 0,50€. You can buy it at the automatic machine and charge the daily ticket 6,15€ to take metro, bus, tram and funicular or 10,15€ to take the trains too.

IMG_1962.JPG
Belvedere Santa Luzia

Places to visit in Lisbon: typical boroughs on the hills

Alfama

Alfama borough is the oldest of the city, it is really suggestive thanks to its Moorish origins. Even if neither of the present buildings is the original because of the earthquake that destroyed everything in 1755, its evocative atmosphere is still alive. I think this is the area I loved the most in Lisbon. There are narrow and steep streets everywhere and it’s like getting lost in the labyrinth of alleys. Santa Luzia church and its belvedere is really beautiful. Going down you can reach the Cathedral and going up the Castle (Sao Jorge). Near the Cathedral you can find SantoAntonio church, the patron saint of Lisbon. In this area everything is ready to celebrate Santo Antonio, they start on the 1st June and they finish on the 13rd June. It’s a really big celebration for them.

IMG_1963.JPG
Belvedere Santa Luzia

IMG_2293.JPG

Bairro Alto

It’s the highest district of Lisbon and the best way to visit it is by tram 28. Every building is really particular and you can admire them and take pictures. Here there are a lot of nice and small places in which you can taste typical dishes. You can also find some African restaurants that belong to the African culture of Lisbon. If you prefer going around by metro it’s perfect to get off at Restauradores and take the Elevador do Gloria that leads you directly at Bairro Alto.

IMG_2264.JPG
Around Bairro Alto
YDXJ0490.jpg
Tram 28

Baixa-Chiado/Rossio/Restauradores

You can get in these areas of Lisbon by metro, the are different stops like Restauradores and Rossio. These are very important squares in the city with Praca do Comercio that for me is the most beautiful. From here you can enjoy the view of the river Tago, Ponte 25 de Abril and the staute of Cristo Rei. You can get here from Rossio square (the original name is Pedro IV square) walking along the longest pedestrian street of Lisbon: Rua Augusta where there are a lot of shops and restaurants. In Chiado district you can take the most picturesque funicular railway of the city: Elevador de Bica.

YDXJ0563.jpg
Praca do Comercio

IMG_1996.JPG

IMG_2090.JPG
Metro Station Restauradores

IMG_2126.JPG

IMG_2127.JPG
Sardines everywhere one of the symbol of Lisbon

Belèm

Belèm is a little bit far from the city center but it’s a very characteristic district.You must visit it! There is the famous Tower of Belem, a symbol of Lisbon because from here Vasco da Gama and other explorers left for their long journeys. Then there is the beautiful Mosteiro dos Jerònimos. The name Belèm means Betlemme, in honour of Santa Maria’s Chapel from Betlemme. Now instead of this chapel there is a very big and rich of art monastery. Then along the river there is also the Padrao Collecao Berardo, this a monument that represents all the journeys and infact it has the shape of a ship. Then you can enjoy a beautiful view of the famous red bridge.

To get here you can take the tram number 15 from Praca do Comercio or you can also take the train from Cais do Sodrè.

IMG_2225.JPG

IMG_2229.JPG
Monasteiro dos Jeronimos

IMG_2224.JPG

IMG_2170.JPG

YDXJ0611

The Ocean: Cascais

Near Lisbon there are a lot of towns where you can go to enjoy the Ocean. I went to Cascais taking the train from Cais do Sodrè train station. It is just 40 km far from Lisbon and the train took only 40 minutes to get there. There are some small beaches where you can enjoy a day of relax and also the town center is very nice. The cost of the ticket is only 2,20 euro, you can charge the price on your Vivegam card. Then there are also other beaches and towns further than Cascais, for example: Caparica, Ursa and Grande.

Lisbon was a surprise for me, I usually know what I can expect from a city but in this case it was different and maybe even better! I think I’ll back to Portugal to discover the other cities and towns on the Atlantic Ocean.

YDXJ0534

IMG_2061

STAY TUNED: NEXT POST ABOUT FOOD and RESTAURANTS in LISBON

 Here you are my short video about my experience in Lisbon 🙂 Enjoy it and subscribe to my Youtube Channel!

https://www.visitlisboa.com/

 

Annunci

29 pensieri riguardo “Lisbon Up&Down

    1. Bellissima idea. Sicuramente ci sono trantissime altre mete di interesse oltre a Lisbona. Per emepio la costa oltre la cittadina di Cascais è ricca di posti spettacolari. Infatti, vorrei ritornarci proprio per visitarli

      Mi piace

  1. Bello veramente l’articolo su Lisbona! È scritto bene e corredato da caratteristiche foto, contiene spunti interessanti per una eventuale vacanza nella città affacciata sull’oceano. Sembra di leggere una spiegazione delle guide turistiche, con in più quel pizzico di curiosità che la rende fattibile. Brava la giornalista, complimenti, Gracetrip. Aspettiamo la seconda puntata sulla cucina portoghese!

    Liked by 1 persona

  2. Ho letto il tuo post con tanta nostalgia: sono stata a Lisbona anni fa e vorrei tanto ritornarci! Spero tu sia stata anche a Sintra, vicinissima a Lisbona e davvero imperdibile ❤
    Attendo il post con i ristoranti, magari me li segno per la mia prossima volta.

    Liked by 1 persona

    1. Ciao 🙂 Purtroppo non ho avuto tempo e non sono potuta andare a Sintra ma mi ripropongo di andarci la prossima volta che andrò in Portogallo 🙂 Grazie per il tuo consiglio. Ora è online il post dedicato ai ristoranti 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...