Pubblicato in: Collaborations, Europe

The Beatles Story in Liverpool

Liverpool oltre alla famosa squadra di calcio e alle connessioni con il Titanic è maggiormente conosciuta per i Beatles. È infatti qui che è nata la band rivoluzionaria che con la sua musica ha conquistato tutto il mondo. È proprio qui che il favoloso quartetto ha mosso i suoi primi passi.

Ogni angolo della città parla di loro ma soprattutto Matthew Street dove si trovava il famoso The Cavern, il locale dove erano soliti suonare ed il pub The Grapes dove invece erano soliti rifugiarsi dalle urla delle fan minorenni che non vi potevano entrare. Proprio in questa strada ci sono delle statue dedicate a loro ed il primo negozio a loro dedicato aperto dai fan.

IMG_20170201_121741.jpg

IMG_9284.JPG

Invece, proprio di fronte al Liver Building ci sono le loro quattro famose statue, un omaggio alla band che ha cambiato il volto della musica e della città di Liverpool.

Se siete fan o meno dei Beatles dovete assolutamente dedicare parte del vostro tempo alla visita del museo The Beatles Story. Non esiste posto migliore in cui conoscere nei minimi dettagli la storia dei Fabulous 4! Sono rimasta stupita dalla bellezza di questo museo, da come sono riusciti a ricreare ogni ambiente e situazione importante della storia dei Beatles. Il viaggio ha inizio dall’infanzia, dai primi incontri alle prime chitarre. Fino all’arrivo del locale che ha dato vita ai Beatles, il Casbah. Facendosi strada nel mondo della musica dovevano per forza affrontare il pubblico di Amburgo in Germania e questo avvenne nel 1960.

IMG_9232.JPG

Fu molto difficile per loro suonare 8 ore di seguito, era un vero e proprio training al quale le band del tempo dovevano sottoporsi. Un altro luogo importante fu il Mersey Beat Office che permise a tutto il pubblico inglese di conoscere i Beatles. Il muro è tappezzato di copertine della band. Successivamente si arriva alla riproduzione perfetta di Matthew Street e del locale the Cavern. Sono stata catapultata nell’ambientazione del tempo, i tavolini, le insegne, il palco con i loro strumenti e la musica di sottofondo. Una riproduzione molto fedele del tempo, uno dei luoghi che mi è piaciuto di più del museo.

Si passa per le famose strisce pedonali di Abbey Road fino ad arrivare in America, il primo sbarco dei Beatles nel 1964 nel grande continente che già aveva avuto modo di apprezzare le loro canzoni che si trovavano già prime in classifica al loro arrivo. Era scoppiata una vera e propria Beatlemania. I video del tempo ci mostrano come non c’era donna inglese o americana, o di altre parti del mondo che non apprezzasse il quartetto.

IMG_9261.JPG

Si passa per Strawberry Fields fino ad arrivare a Yellow Submarine e alla riproduzione del sottomarino giallo famoso in tutto il mondo. Molto suggestiva la sala in cui si può ascoltare Let it Be, la mia canzone preferita. Let it be è stato l’ultimo album ad essere registrato dai Beatles. Nel 1970 Paul McCarthney annunciò che avrebbe lasciato il gruppo. Da questo momento in poi non si potrà parlare più di Beatles. La loro carriera da band è durata circa 8 anni, lunghi otto anni in cui hanno affrontato tour mondiali, in cui hanno prodotto un sacco di canzoni e fatto sognare generazioni. L’ultima parte del museo è dedicata alla carriera che Paul McCarthney, John Lennon, Ringo Starr e George Harrison hanno avuto da solisti. La galleria fotografica dedicata a John Lennon e a Yoko Ono ed ai suoi anni vissuti a New York è davvero notevole ed è toccante entrare nella White Room e sentire Imagine, una canzone che ha trasmesso negli anni un messaggio sempre attuale ed è proprio con le sue parole che vorrei concludere il mio post

You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope someday you’ll join us
And the world will be as one

IMG_9275.JPG

IMG_9280.JPG

Per trascorrere due ore intense ripercorrendo la storia del favoloso quartetto vi consiglio assolutamente di visitare il The Beatles Story a Liverpool. Durante la vostra visita vi verrà fornita un audio guida che vi porterà alla scoperta dei Beatles.

Di seguito il link in cui troverete i prezzi e gli orari di apertura.

http://www.beatlesstory.com/

Liverpool means the famous football club, its connection with the Titanic but above all it means Bealtes.

In this English city the band Beatles was born, the revolutionary band that made all people cry and dream. Every single corner of the city talks about them and above all Matthew Street where they used to play at the Cavern and they escaped from their fans at the Grapes Pub. Then close to the famous Liver Building there is the statue of the fabolous 4!

But the best place to go to discover everything about their story is The Beatles Story museum located at Albert Dock not fare from the other important museums of Liverpool.

This museum surprised me a lot! The experience at The Beatles Story it’s like stepping back in time, every single place that is important for the story of this band is reproduced faithfully. The journey starts with the young Bealtes, their first meeting and the first place in which they started playing the Casbah. Then they had to face the foreign audience and in 1960 they went to Hamburg the place in which every band of that time had to play. It was a sort of training of 8 uninterrupted hours.

IMG_9233.JPG

Then there is the Merset Beat Office and a wall full of the covers of the newspapers that made everyone know the Beatles. After I got in the reproduction of the famous Matthew Street. One of the things I liked the most was the Cavern. There was the stage, the tables and chairs, the music. It was like being in the ’60 attending a Beatles’ gig. After you can walk in Abbey Road and land in the USA. Beatles conquered the United States of America in 1964 when they were already famous in the big country. There are a lot of videos that show you how the fan were crazy and the Beatlemania spread all over the world! Then there is Strawberry Fields and the reproduction of the yellow submarine.

IMG_9239.JPG

Enter in the room listening to the song Let it be, my favourite song, it’s really thrilling. Let it be was the last album. In 1971 Paul McCarthney announced to leave the band. The last part of the visit is dedicated to the carreer of the single singers Paul McCarthney, John Lennon, Ringo Starr and George Harrison. The pics of John Lennon and Yoko Ono in New York are really beautiful. A white wall with all these pictures that describes John’s life before dying tragically it’s amazing! The last room is the best and my favourite, the White Room. It’s everything white all around, there is a white piano and you can listen to the most famous song in the entire world IMAGINE. It’s really touching and I want to finish my article with these beautiful words

You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope someday you’ll join us
And the world will be as one

The journey in the world of this revolutionary band at the Beatles Story is combined with an audio guide that lead you through this beautiful story.

If you would like to know more about the museum and to plan your visit (opening hours, tickets) here you are the link:

http://www.beatlesstory.com/

IMG_9241.JPG

IMG_9243.JPG

IMG_9245.JPG

IMG_9260.JPG

img_9252

IMG_9274.JPG

IMG_9270.JPG

Thank you to The Beatles Story for this great experience in Liverpool!

Annunci

20 pensieri riguardo “The Beatles Story in Liverpool

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...