Pubblicato in: Italy

Visiting Reggio Emilia

Una delle cose che adoro di più viaggiando è scoprire nuove città, anche sul mio territorio italiano. Mi piace accompagnare mia sorella nei suoi viaggi di lavoro così da conoscere sempre posti nuovi. Questa volta siamo state a Reggio Emilia, città che lei conosce molto bene visto che, collaborando con Carla Gozzi, frequenta assiduamente la sua accademia che si trova a Reggio. In questo mio viaggio grazie a lei ho avuto anche l’opportunità di conoscerla, molto emozionante!

Abbiamo viaggiato con Trenitalia e siamo arrivate e partite da una stazione molto bella di una grande importanza architettonica, la stazione di Reggio Emilia AV Mediopadana realizzata da Calatrava.

Abbiamo soggiornato all’Holiday Inn Express, fuori dal centro ma di fronte l’accademia di Carla. Un albergo molto confortevole e con una colazione molto ricca (ebbene sì quando viaggio e soggiorno in hotel presto molta attenzione alla colazione e alla sua varietà).

In zona ci sono moltissimi ristoranti e centri commerciali, noi abbiamo visitato i Petali che non è niente male. Per i ristoranti dovrete aspettare il prossimo post.

Proprio accanto all’hotel c’è la fermata del bus 9 che dalla stazione e da qui porta direttamente in centro in pochi minuti (costo del biglietto 1,50€ e si può anche fare a bordo). Scendendo a caserma Zucchi si procede per il centro della città da piazza dei martiri con le fontane colorate a Piazza Grande.

Il centro è molto carino ed essendo piccolo, si gira facilmente a piedi. Le caratteristiche principali sono i portici che richiamano altre città emiliane e le varie chiese. Noi abbiamo visitato la piccola Chiesa di Sant’Agata e di San Carlo in via San Carlo molto particolare anche perché essendo sconsacrata, la sera ospita concerti gratuiti e siamo capitate proprio durante uno di questi.

In Piazza Grande c’è il Duomo-Santa Maria Assunta, la chiesa di San Prospero patrono della città e il tempio della Beata Vergine della Ghiara non distante da Piazza Vittoria. Una chiesa ricchissima di affreschi (sfortunatamente non era possibile scattare foto all’interno). Vi renderete conto di quanto sia tutto veramente vicino e raggiungibile a piedi svoltando di stradina in stradina.

Altra cosa interessante da sapere è che a Reggio Emilia è stata inventata la bandiera tricolore italiana. Esattamente il 7 Gennaio del 1797 nel palazzo municipale che oggi si può visitare gratuitamente per conoscere di più riguardo questa storia ( in Piazza Prampolini-Piazza Grande proprio vicino il Duomo).

Una cosa che mi ha sconvolto particolarmente è che quasi tutti i negozi di abbigliamento sono chiusi la domenica ed il giovedì pomeriggio, perciò attenzione agli orari anche perchè variano da negozio a negozio.

Domani vi parlerò della cucina emiliana. Stay Tuned!

IMG_5116.JPG
Reggio Emilia Av Train Station by Calatrava

IMG_5102.JPG

IMG_5107.JPG

IMG_5114.JPG

IMG_5160.JPG
Holiday Inn Express in Reggio Emilia
IMG_5125.JPG
Piazza Martiri
IMG_5133.JPG
“La terra, la luna, l’Emilia..io e te!”
IMG_5163.JPG
At Holiday Inn Express

I like discovering new cities even in my country. It’s a pleasure for me travelling with my sister during her business trips. This time I went with her in Reggio Emilia. She knows this city very well because she works with Carla Gozzi and visiting her Academy and meeting her in person was so cool! 

We travelled by Trenitalia train and we arrived at the beautiful station with its particular Calatrava architecture (Reggio Emilia Av Mediopadana). We stayed at Holiday Inn Express outside the city center but in front of Carla’s academy. It’s also close to Petali mall and a lot of restaurants, but for this you have to wait my next post. 

Just outside the hotel there is the bus stop (number 9 from the train station to the city center, 1,50€ is the price of the ticket that you can also buy on board). 

Getting off at Caserma Zucchi you can enjoy the beauties of Reggio Emilia walking around starting from Piazza dei Martiri with the beautiful coloured fountain. 

Reggio Emilia city center is very small and characterized by churches. The most important are: Duomo in Piazza Grande (Prampolini), tempio della beata vergine della Ghiara (that is really really beautiful inside with a lot of frescos. But undortunately it’s prohibited to take pictures inside), San Prospero in Piazza San Prospero (Piazza piccola) with the sculpture of lions at the entrance. 

Do You know that here in Reggio Emilia the Italian flag was born? You can visit the museum in Piazza Prampolini just next to the Duomo. 

I didn’t expect to find most of the shops closed on Sunday. But, however, I had time to go shopping in the ones that were opened. 

IMG_5169.JPG
Piazza Prampolini-Piazza Grande-Duomo
IMG_5177.JPG
San Prospero
IMG_5179.JPG
San Prospero and its Lion

IMG_5203.JPG

IMG_5167.JPG
Tempio della beata Vergine della Ghiara

Useful links/Llink Utili

http://www.trenitalia.com/

https://www.ihg.com/holidayinnexpress/hotels/it/it/reggio-emilia/zroex/hoteldetail

http://www.setaweb.it/

http://www.ipetalidireggio.it/interne/00-home.asp

http://www.reggioemilia150.it/Sezione.jsp?idSezione=6

Home

Annunci

11 pensieri riguardo “Visiting Reggio Emilia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...